20170507 13272720170614 102904Ma c'è Otto che ci tiene allegri e in forma :-)) e ultimamente sta andando un po' meglio con Tito, adesso al mattino abbiamo il rito del lavaggio... cioè Otto lava Tito che si schifa da morire, resiste un po' e appena Otto abbassa la guardia se ne va a nascondersi da qualche parte per un po'. :))) Il lavaggio consiste nell'infilare la lingua nelle orecchie, leccargli tutto il pelo e infilargli il naso nel sedere, assomiglia più a una perquisizione da carcere sudamericano ma Tito senza Lola è meno aggressivo e tende a cercare di condividere di più gli spazi che prima difendeva. Quello che fa ridere è che Otto ancora teme che Lola spunti da qualche parte e gli soffi, come succedeva prima :))
 
Abbiamo avuto la conferma nel frattempo che:
1) il mare a Otto non piace molto. Le acque ferme (acquitrini, pozzanghere e fango sono molto più allettanti dell'acqua corrente) quindi quest'estate ci adegueremo facendo tante gite in montagna e ai laghi dell'entroterra.. dalla casa al mare in Liguria :))) Poi la Liguria di Levante "non è un paese per cani"... spiagge e scogliere sono interdette e gli spazi per loro sono minimi, bisogna ritagliarseli di straforo o spostarsi sulla costa di Ponente... peccato che la zia ci impresti la casa proprio lì! :)))


2) è un cane estremamente socievole e allegro: gioca veramente con tutti i tipi di cani, anche quelli che con altri sono più "ostici" come pitbull o amstaff che con la loro muscolatura sono più propensi a giochi di forza che di velocità (lui è specializzato in velocità) con lui trovano il modo di giocare e lui è aperto sempre a qualsiasi conoscenza. Questo è molto bello per noi. Ha tanti amici, nei diversi parchi delle nostre lunghe giornate, è una felicità vederlo sereno.
3) a casa da solo non sta ancora tranquillo. se lo lasciamo è un tormento per lui che latra disperato a riprese (non continuamente), quando torniamo è afono e eccitato da morire... ripeto, dopo 10 minuti. Anche adottando tutti gli espedienti consigliati da educatori e comportamentisti fatica ad abituarsi a poter stare a casa anche solo se andiamo a far spesa. Ha anche ancora un po' d'ansia da separazione se per strada siamo insieme a lui io e mio marito e uno dei due si allontana.
Eppure è sereno ed equilibrato: abbiamo trovato un asilo diurno da utilizzare per qualche ora quando proprio non può venire con me al lavoro (è capitato tre volte finora) e gli piace da morire, sono educatori cinofili, hanno questi spazi all'aperto di prati e alberi a Moncalieri vicino a dove lavora mio marito, con piscinotta per quelli che vogliono nuotare (lui no :-)), zone all'ombra, giochi con acqua per l'estate, puoi concordare l'orario e ovviamente devono essere cani non aggressivi... si è fatto il giro di amici anche lì... :)) l'ultima volta quando l'abbiamo portato scalpitava appena ha capito dove stavamo andando, esce dall'auto ed entra senza nemmeno voltarsi indietro a salutare :(( Poi mi mandano foto durante la giornata su whatsapp e hanno la pagina fb dove puoi vedere cosa fanno durante il giorno. Alle 17 torna a casa come i bambini da scuola :))) Temevo gli ricordasse il canile, la prima volta, abbiamo fatto l'inserimento qualche giorno della prima volta in cui avevo bisogno di lasciarlo qualche ora, come coi bimbi all'asilo davvero, e invece no, era completamente sereno e felice.
Ma per il resto la sua giornata è con noi, si va al parco a correre un'oretta al mattino e poi si lavora, si prendono mezzi pubblici, quando capita di mangiare fuori in pausa pranzo con clienti ormai viene con noi e sta bravissimo, ovunque ha i suoi spazi e i suoi giochi o i colleghi e il mio socio che lo coccolano :)), la sera e il weekend siamo tutti e tre insieme con mio marito.
A volte mi dico che forse è l'abitudine a fare tutto con noi che ci ha fatto sbagliare qualcosa nell'abituarlo a stare anche a casa da solo per cui se andiamo al cinema per esempio lo lasciamo due ore a mia suocera che lo adora (mia madre e zia non possono più essere d'aiuto). Siamo anche andati ospiti per la prima volta da amici in campagna con lui, un po' timorosi che non fosse facile far convivere le esigenze di tutti (c'erano anche altri cani in casa)... è stata una sorpresa positiva e piacevole. Con la pazienza si ottiene tutto.
 
Insomma la vita è un continuo adeguarsi, cara Sonia, a volte, come nel caso di noi che ci modelliamo a cinquant'anni una nuova vita con un Otto sempre affettuoso e curioso e vivace e dolce, in questi casi dico... è proprio bello costruirsi una vita con lui. Altre volte è un po' meno bello adeguarsi a quel che succede nella vita, ma non certo per colpa di questa meravigliosa creatura, anzi lui e Tito sono la panacea di tutti i mali :-)
 
Passeremo a portare un saccone di crocchini, appena riesco a liberare un sabato pomeriggio dal lavoro.
 
Un abbraccio forte a tutti voi (e a te e ai tuoi animali di casa anche se non li conosco), non smetteremo mai di ringraziarvi per questo dono stupendo che ci avete affidato.
Chiara, Andrea e Otto

Canile Municipale di Chivasso Amica Cuccia - Chivasso - Strada della Palazza - Frazione Boschetto
A.P.A.CHI. Onlus - Associazione Protezione Animali Chivasso - Via Platis, 7/a - 10034 Chivasso (TO) - Cod. Fisc. 91019820017